Sally Cangiano – 20 ottobre 2017

sally cangiano1

Sally Cangiano – 20 ottobre 2017

Serata scoppiettante quella del 20 ottobre presso la Chiesa di San Pietro in Aquariis. Il concerto, svoltosi nell’ambito della rassegna “Teano Jazz 2017”, è stato organizzato insieme all’associazione Mille Scopi + 1. Erano presenti al concerto anche una delegazione  di “Libera” e “Amnesty International” sezione di Teano. Tutti ragazzi giovani e impegnati sul territorio con attività altamente meritorie.

Si diceva, riguardo al concerto, che è stato scoppiettante. Sally Cangiano è musicista atipico, eclettico e vulcanico. Si è inventato il “solo project” che a ben vedere rappresenta la sintesi del suo mondo creativo ed espressivo. Si tratta di una esibizione in solo, con due chitarre usate a turno, voce, loop machine, spazzola e molta inventiva.

Lo spettacolo è godibilissimo, condito da mille trovate sceniche e musicali. Battute sempre pronte. Al di là della grande versatilità e comunicativa del musicista, un vero istrione, è da apprezzarne la bravura tecnica e la capacità della voce di adattarsi ai vari brani eseguiti che spaziavano da Pino Daniele (Quanno chiove, Napule è, Femmena) a Paolo Conte (Via con me), una raffinata interpretazione di “Fiore di maggio” di Fabio Concato fino a Sting, Steve Wonder, e per finire una scenografica versione di “Jumming” di Bob Marley.

Uno spettacolo che ha interessato e divertito molto il pubblico presente che, stimolato dallo stesso Sally, ha partecipato attivamente alla performance e si è sciolto spesso in frequenti e calorosi applausi.

Una bella serata che prelude alle altre interessanti serate che si svolgeranno nel mese di dicembre, la gran parte nella Chiesa di San Pietro in Aquariis, l’ultima a Santa Maria La Nova con il gruppo gospel di Tammy Mcann. 

No Comments

Post a Comment