Interviste

Enzo Carpentieri: il batterista eclettico

di Olindo Fortino   Enzo Carpentieri, dalle origini napoletane alla splendida realtà di ZeroZeroJazz, ci parla della sua musica e degli incontri che l’hanno originata. Ci presenta il gruppo con il quale sarà presente al Teano Jazz Festival, quel Circular E- generatore di musica creativa e libera. Come ti sei avvicinato alla musica e alla batteria e quali sono stati, in corso di carriera, i tuoi maestri reali e virtuali? Mio nonno da giovane cantava nei "bassi" di Napoli e in casa si ascoltava Carosone, Sergio Bruni e Mario Abate, mentre mio padre aveva un dancing club immerso nel verde dei colli euganei, adiacente ad uno zoo. Di giorno facevo visita agli animali ed ero affascinato...

Alessandro Tedesco: Un argonauta che disegna traiettorie musicali nel tempo

di Angelo Sciaudone   Il giovane musicista di Benevento sarà presente con il suo quartetto all’edizione 2014 del Teano Jazz Festival. Lo abbiamo incontrato per una chiacchierata a 360° sulla sua musica, partendo dalle sue ultime incisioni discografiche. Comincerei dal tuo ultimo lavoro discografico “Big Band Vol.1”; un lavoro completamente differente da “Harmozein”, uscito ormai più di un anno fa. Mi interesserebbe conoscere il percorso che ti ha portato ad un progetto che vede protagonista una big band. La realizzazione di un disco per big band era presente nella mia mente da tanto tempo; si trattava solo di trovare il tempo materiale per scriverlo, ma soprattutto per registrarlo, visto che mettere insieme tante persone è veramente...